otto webinar sull'agricoltura di precisione

Neetra Precision Farming

  • Neetra lancia un ciclo di 8 webinar, della durata di un’ora e mezza, per illustrare, ad Imprese Agricole ed Agronomi, le migliori pratiche per la produzione basata sulle nuove tecnologie digitali. Dalla rilevazione ambientale, dove servono set di dati validi e utilizzabili, alla programmazione delle diverse attività di campo in termini di: Irrigazione, Nutrizione, Difesa, Coltivazione e Gestione.

    Un solido piano di gestione deve essere abbinato all'uso di strumenti tecnologici precisi ed efficaci, così da facilitare le decisioni necessarie lungo tutto il ciclo di vita delle proprie colture: dalla semina alla fertilità e dalla protezione al raccolto.

    Iscriviti oggi gratuitamente ai webinar che ti interessano, tra gli otto in programma nel 2021, come di seguito illustrati.
    Si tratta di una discussione, on line, su strumenti e tecniche, con esperti del settore ed una apertura al confronto con gli ascoltatori, fornendo ad imprenditori agricoli, agricoltori ed agronomi, idee per rinnovare la propria attività dotandosi di solide tecnologie a supporto della propria efficienza, sostenibilità e profittabilità.
REGistrati all'evento del 10 GIUGNO
Ai Dottori Agronomi e Dottori Forestali, regolarmente iscritti, verranno riconosciuti CFP caratterizzanti secondo il Regolamento CONAF n. 3/2013
I WEBINAR DI AGRISMART-IOT

Eventi in Programma

Iscriviti oggi gratuitamente ai webinar che ti interessano, tra gli otto in programma nel 2021, come di seguito illustrati. Si tratta di una discussione, on line, su strumenti e tecniche, con esperti del settore ed una apertura al confronto con gli ascoltatori, fornendo ad imprenditori agricoli, agricoltori ed agronomi, idee per rinnovare la propria attività dotandosi di solide tecnologie a supporto della propria efficienza, sostenibilità e profittabilità.
10 giugno 2021 dalle 14,30 alle 16,30

Strumenti per finanziare le tecnologie digitali in agricoltura

Parlamento europeo e Consiglio hanno raggiunto un accordo sugli 8 miliardi di aiuti
straordinari per l'agricoltura e le aree rurali previsti dal pacchetto per la ripresa dal Covid-19
Next Generation EU. I fondi europei sono disponibili già dal 2021, senza attendere l'entrata
in vigore della nuova Politica agricola comune (PAC), per finanziare le misure del PSR a
sostegno degli investimenti e della sostenibilità ambientale. In questa fase le risorse del
FEASR dovranno essere utilizzate per sostenere la ripresa, aumentando parallelamente la
resilienza delle imprese agricole, la sostenibilità e favorendo il ricorso alla digitalizzazione.
Questi investimenti potranno riguardare l'efficienza nell'uso delle risorse naturali,
l'agricoltura di precisione, la modernizzazione dei macchinari, il miglioramento delle
condizioni di sicurezza sul lavoro, la promozione delle filiere corte, le energie rinnovabili,
l'economia circolare e la bioeconomia, l'accesso a tecnologie ICT di alta qualità nelle aree
rurali. L'accesso a queste misure sarà garantito indipendentemente dalle dimensioni
aziendali e dal background formativo degli agricoltori.
16 settembre 2021 dalle 14,30 alle 16,30

Le tecnologie digitali per incrementare il livello della tracciabilità

In attesa dei dati del nuovo sondaggio ISTAT partito a Gennaio 2021, consideriamo che il
mercato italiano dell’Agricoltura 4.0 continua a crescere, raggiungendo già nel 2019, pre
COVID, un valore di 450 milioni di euro (+22% rispetto al 2018, il 5% del mercato globale),
con la maggior parte della spesa concentrata in sistemi di monitoraggio e controllo (il 39%
della spesa), software gestionali (20%) e macchinari connessi (14%), seguiti da sistemi di
monitoraggio da remoto dei terreni (10%), di mappatura (9%) e di supporto alle decisioni
(5%).
Fra le soluzioni digitali innovative per la tracciabilità alimentare offerte sul mercato italiano si è assistito ad un vero boom della Blockchain, la cui presenza nel 2019 risultava più che raddoppiata in un anno e che caratterizza il 43% delle soluzioni disponibili, seguita da QR Code (41%), mobile app (36%), data analytics (34%), e l’Internet of Things (30%).
Facciamo il punto della situazione ed entriamo nel campo tecnico per comprendere le tecnologie nuove ad oggi disponibili.
14 ottobre 2021 dalle 14,30 alle 16,30

Tecnologie smart in agricoltura: quali enti di certificazione a supporto

Per agricoltura 4.0 si intende l'unione di precision farming (guida parallela, rateo variabile,
etc.) e smart farming (Dss, sensori IoT, analisi dei big data, etc.). Due pilastri che se
implementati garantiscono una maggiore sostenibilità economica, ambientale e sociale
delle imprese.
I vantaggi di cui sono a caccia le imprese con l’adozione di queste tecnologie, riguardano la
sostenibilità ambientale delle coltivazioni, la consapevolezza delle dinamiche in atto
all'interno della propria azienda, la riduzione dei costi e la semplificazione del lavoro
intellettuale.
Le aziende di medie dimensioni adottano più soluzioni, mentre le più piccole investono in
una sola. Gli indirizzi aziendali più ricettivi all'innovazione sono quello cerealicolo,
ortofrutticolo e vitivinicolo, tuttavia il fenomeno è in espansione. Per allargare la platea degli
agricoltori 4.0 serve che le soluzioni proposte siano di facile utilizzo e interoperabili. Inoltre
devono essere disponibili tecnici ben formati, in grado di gestire le diverse tecnologie.
Ma quali organizzazioni possono certificare la qualità delle apparecchiature, la conformità
delle stesse e ancora i software o gli stessi dati?
11 novembre dalle 14,30 alle 16,30

I vantaggi della tecnologia di precisione in ambito Fitosanitario

Uno dei principali obiettivi del Pan (Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei
prodotti fitosanitari) è quello di un uso razionale dei prodotti fitosanitari per una maggiore
tutela dell’uomo e dell’ambiente. In questa ottica va inquadrato anche l’uso di nuove
tecnologie a supporto degli interventi di difesa fitosanitaria e, tra di esse, senza dubbio,
l’uso dei droni rappresenta una delle tecnologie più interessanti ai fini della rilevazione
precoce di focolai di malattia.
Ma quali altre tecnologie possono tornare utili?
9 dicembre 2021 dalle 14,30 alle 16,30

I vantaggi della tecnologia di  precisione in ambito irriguo

È ormai indiscusso come nel nostro Paese e in molte aree mediterranee e del mondo gli
eventi climatici siano sempre meno prevedibili e severi: innalzamento delle temperature
minime e massime stagionali, maggior frequenza degli eventi climatici estremi, con
conseguente diminuzione delle precipitazioni utili, rappresentano soltanto alcune delle
preponderanti avversità con cui il comparto frutticolo oggi deve confrontarsi. La gestione

dell’irrigazione risulta così essere una pratica fondamentale che deve soddisfare le
esigenze colturali tenendo conto dell’interazione tra la pianta e l’ambiente. La disponibilità
di acqua, specie per le colture frutticole, è un fattore limitante, che può portare ad un
aumento dei costi di gestione se non vengono sfruttate le tecnologie disponibili per
aumentare la sua efficienza d’uso. Una delle soluzioni più comuni per evitare errori
nell’irrigazione, è il monitoraggio del contenuto idrico del suolo utilizzando tensiometri o
altre tipologie di sonde.
Questa sensoristica viene connessa in maniera “wireless” a sistemi di supporto decisionale
che rilasciano informazioni in tempo reale sul livello di bagnatura del suolo e del contenuto
di acqua disponibile alla pianta, permettendo una pianificazione abbastanza precisa
dell’irrigazione. Altre metodologie utilizzano algoritmi di calcolo del bilancio idrico in base
dell’evapotraspirazione potenziale della coltura di riferimento, mirando a restituire la
quantità d’acqua teoricamente persa dall’albero, a seconda delle condizioni ambientali. Nel
webinar affronteremo le differenze ed illustreremo le scelte di Neetra Agrismart.
I WEBINAR DI AGRISMART-IOT

Eventi Conclusi

3 giugno 2021 dalle 14,30 alle 16,30

I piccoli agricoltori e il contoterzista: quali vantaggi dal digitale

Le informazioni che le colture generano, si trasformano in decisioni redditizie solo se
efficientemente gestite. Gli attuali progressi nella gestione dei dati stanno facendo crescere
in modo esponenziale lo Smart Farming poiché, nell'agricoltura moderna, i dati sono
diventati l'elemento chiave per aiutare con criticità il processo decisionale dei produttori.
Preziosi vantaggi si manifestano con informazioni oggettive, acquisite tramite sensori, con
l'obiettivo di massimizzare la produttività e la sostenibilità.
L’agricoltura basata sui dati,
pone le basi per l'agricoltura sostenibile del futuro.
Nonostante l'ampia gamma di soluzioni offerte dall’AP, si stima che solo il 25% delle
aziende agricole dell'UE utilizzi tali tecnologie. In Italia solo l’1% della Sau adotta tecnologie
di precisione. L’AP sta diventando uno degli ambiti su cui è più attivo il piano strategico per
l’innovazione e la ricerca nel settore agricolo. Essa risponde infatti agli obiettivi, agli
impegni e alle sfide del settore, condivisi dalla Commissione Europea, rispetto al tema
dell’innovazione, della crescita sostenibile (lotta ai cambiamenti climatici, maggior
competitività e sostenibilità delle imprese) e quindi della necessità di migliorare le
competenze dei lavoratori per la creazione di posti di lavoro qualificati: in questa importante
partita i contoterziti svolgono un ruolo chiave in merito all’aggiornamento del parco mezzi
circolante.
In questo webinar, illustreremo lo stato attuale dei sistemi avanzati di gestione dell'azienda
agricola rivisitando ogni passaggio cruciale, dall'acquisizione dei dati nei campi coltivati ​​alle
applicazioni a tasso variabile. In tal modo, i coltivatori possano ottimizzare le decisioni e
risparmiare denaro, proteggendo l'ambiente e trasformando il modo in cui le filiere
produttive dell’agroalimentare si andranno a sviluppare, per rispondere in modo sostenibile
alla futura crescita della popolazione.
20 maggio 2021 dalle 14,30 alle 16,30

Integrazione dei sistemi di rilevazione dei dati nel campo

L'agricoltura di precisione (PA) è l'applicazione di tecniche e sensori geospaziali (es. IOT,
telerilevamento, GPS) per identificare le variazioni sul campo e gestirle utilizzando strategie
alternative che diventeranno presto comunemente utilizzate per studiare variazioni ed
evoluzioni relativamente alle condizioni delle colture e del suolo.
Tuttavia, la disponibilità di tecnologie adeguate ed i relativi costi spesso rendono proibitive
tali tecnologie ad un livello di piccola impresa o di intero territorio, al punto di suggerire un
prodotto alternativo per questa particolare applicazione anche coinvolgendo la PA.
Per fornire agli agricoltori, un prodotto finale completo, affidabile e a costi più accessibili,
sono necessari progressi nella progettazione di piattaforme integrate, nella combinazione di
dati rivenienti da sistemi diversi, nella standardizzazione della georeferenziazione e nel
flusso di lavoro di estrazione delle informazioni.

È opportuno che tali sforzi coinvolgano l'agricoltori ed agronomi al fine di fornire soluzioni
sempre più precise ed efficienti..
22 aprile 2021 dalle 14,30 alle 16,30

Sistemi di Supporto alle Decisioni (DSS)

Sistemi di allerta e algoritmi; Indicatori che generano le informazioni per decidere;
Validazione.
I DSS sono sistemi basati su software che raccolgono e analizzano i dati da una varietà di
fonti. Il loro scopo è semplificare il processo decisionale per la gestione, le operazioni, la
pianificazione o la raccomandazione del percorso di soluzione ottimale. Nel settore
agricolo, aiuta gli agricoltori a risolvere problemi complessi legati alla produzione agricola.
Molti agricoltori innovatori europei stanno già utilizzando strumenti di supporto decisionale
che possono supportarli nel loro lavoro quotidiano a livello di campo e di gestione. Questi
strumenti raccolgono, combinano e analizzano una serie di dati, inclusi ad esempio dati sul
campo da sensori e immagini satellitari, e forniscono supporto basato sui dati e
informazioni su come ottimizzare la produzione e la qualità, generando un vero e proprio
Farm Management Information Systems (FMIS).

organizzato in collaborazione con

IScriviti all'evento del 10 giugno

L'importanza della digitalizzazione del settore agricolo

La digitalizzazione del settore agricolo offre molti vantaggi. Nonostante siano già state attuate diverse azioni, in tutta Europa, tuttora lo sviluppo di questo importante comparto del paese non decolla verso il suo pieno potenziale.

L’attuale emergenza sanitaria ha fatto emergere il ruolo e l’importanza della digitalizzazione come fattore di resilienza sociale e di sviluppo economico. L’Italia, storicamente in ritardo su molti fronti in questo ambito, necessita di mettere a fuoco un dibattito su come la trasformazione digitale debba diventare una priorità in tutti i campi. Gli imprenditori dell’agrofood, gli operatori agricoli e i tecnici del comparto necessitano di indicazioni di base da cui far partire le scelte di ammodernamento e su cui pianificare le priorità.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite stimava, prima della pandemia, in 9,8 miliardi di persone nel 2050, l’evoluzione della popolazione mondiale, con una crescita al ritmo di ben 83 milioni di individui all’anno (Fonte: World Population Prospects 2017).

Agricoltura di precisione

A seguito di questa crescita demografica, si registrerà un aumento del 50% della domanda mondiale di prodotti agricoli. L’incremento della pressione sulle risorse naturali già scarse aggraverà la situazione.

È certamente una sfida importante, che ci porterà probabilmente anche alla revisione delle abitudini alimentari, che le nuove tecnologie possono risultare decisive nell’affrontarla.
Stiamo parlando di Agricoltura di precisione: uno dei settori con la più elevata opportunità di sviluppo di applicazioni dell’Internet of Things, ma ad oggi con un livello di penetrazione ancora troppo basso.

Si tratta di un insieme di applicazioni e algoritmi che aiutano le aziende agricole a monitorare, gestire e ottimizzare la loro attività, con l’obiettivo di migliorare il rendimento, sfruttando solo le risorse effettivamente necessarie, diminuendo costi e impatto ambientale e mantenendo alta la qualità dei prodotti.

Raccolta dati per una sostenibilità ambientale

Semplificando, Agricoltura di precisione significa migliorare qualità e quantità della produzione agricola in condizioni di sostenibilità ambientale ed economica.
Per farlo, l’Agricoltura di precisione usa sensori di prossimità, telerilevamento da satellite, droni ed altre tecnologie ormai divenute pret a porter.

I dati raccolti su condizioni del suolo, meteo, acidità e temperatura del terreno, esposizione solare, coltivazioni e altri parametri, appositamente elaborati, forniscono informazioni preziosissime per gli agricoltori, per esempio su dove e quando irrigare, in quali zone spargere fertilizzanti, quali piante stanno per ammalarsi e quali sono pronte per la raccolta stagionale.

Tutti questi dati vengono poi storicizzati e trasformati in statistiche, che consentono analisi predittive e aiutano gli agricoltori a usare le risorse strettamente necessarie (acqua, fertilizzanti,  pesticidi...) solo dove c’è veramente bisogno (aree del campo poco irrigate, piante deboli o malate...).
La Neetra S.r.l., azienda italiana di calibro internazionale, operante nella progettazione, produzione e vendita di tecnologie digitali, e da alcuni anni impegnata nel trasferimento del proprio know how nel comparto agricolo, grazie ad un team di ingegneri e tecnici specializzati, con trent’anni di esperienza nel campo del Broadcasting, delle Telecomunicazioni digitali e delle applicazioni a Radiofrequenza e Micro-onde per il campo Industriale, Scientifico e Medicale (ISM), organizza, in collaborazione con l’ordine degli agronomi della provincia di Bari, Confcooperative e Coldiretti una tavola rotonda per approfondire questi temi e fornire un quadro lucido dei prossimi sviluppi.

Neetra vanta un eccellente know- how specialistico che la rende un partner affidabile nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative ammirate a livello mondiale. Nel proprio processo di trasformazione in Benefit Coorporation (società benefit in Italia), ha lanciato un bando, finalizzato all’individuazione di progetti ed organizzazione che sviluppino l’ambito sociale e della sostenibilità, per tramite dell’agricoltura.
Cookie-Policy | Privacy-Policy | © 2020 AGRISMARTIOT.IT - All rights reserved