Drupacee

pesco, susino, albicocco, mandorlo e ciliegio

Drupacee

La famiglia delle Drupacee comprende alberi da frutto che producono drupe. Dal punto di vista agronomico
sono caratterizzate da una certa omogeneità di pratiche di coltivazione incentrate prevalentemente sulla
somministrazione di acqua. Durante la fase di maturazione dei frutti nella stagione estiva, tali alberi
necessitano di una maggiorata quantità di acqua, più abbondante nei mesi afosi. Attualmente, le pratiche
agricole tradizionali prevedono metodi di irrigazione a goccia o per scorrimento che se da un lato
consentono una distribuzione omogenea dell’acqua nel terreno, dall'altro causano ristagni e consumi delle
risorse.
Grazie al controllo multi-zone e al nuovo algoritmo, Agrismart consente un risparmio maggiore sui costi
idrici e rende il lavoro dell’agricoltore ancor più efficiente. I dati raccolti in campo dalla centralina nella
piattaforma Magico facilitano la gestione della coltivazione e ne aumentano la produzione e la qualità.

Patogeni monitorabili in drupacee:

  • Bolla del pesco (Taphrina deformans)
  • Corineo (Coryneum beijerinckii)
  • Ticchiolatura delle drupacee (Cladosporium carpophilum)
  • Cancro dei rametti (Cytospora spp.)
  • Monilia (Monilia Laxa e M. Fructigena)

Parametri rilevati dalla centralina:

  • Radiazione solare (W/m 2)
  • Piovosità (mm)
  • Umidità terreno (a due livelli)
  • Bagnatura fogliare
  • Temperatura esterna e del suolo (a due livelli)
  • Numero ore di freddo
Cookie-Policy | Privacy-Policy | © 2020 AGRISMARTIOT.IT - All rights reserved
leaf